,

L’operazione al pene: è davvero utile?

Conviene operarsi al pene per allungarlo?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto ancora)
Loading...

Quando si parla di intervento per l’allungamento o ingrossamento del pene, non si può certamente fare a meno di dire che un medico praticherà su di voi un’operazione di chirurgia plastica e che si potrebbero verificare anche delle complicazioni.

Intervento per allungare il pene

Infatti, quando si interviene con la chirurgia vi è un motivo ben acclamato ed è lo stesso medico a suggerire questa via per risolvere il problema, anche se vengono presentati anche tutti i rischi annessi alla stessa operazione. Nel vostro caso, invece, si tratta puramente di una scelta fatta per esigenze personali – estetiche? –  e non mediche e, quindi, è necessario pensare davvero se sia la migliore soluzione.

Chirurgia per allungare il pene

Ricordatevi, difatti, che si tratta comunque di un’operazione invadente, dove saranno utilizzati diversi “ferri del mestiere” e che esistono comunque dei metodi meno invasivi che vi consentono di far incrementare la lunghezza o circonferenza del fallo.

 

Come si esegue un intervento chirurgico al pene?

Per prima cosa sarà assolutamente necessario effettuare degli incontri conoscitivi con il proprio medico, durante i quali si potrà spiegare a questa persona quali sono le esigenze personali e perché desiderate sottoporvi a questa tipologia di operazione piuttosto che optare per qualcosa di meno invadente.

 

Ci sono tre soluzioni che il medico potrà prendere in considerazione per allungare il pene:

  1. Recisione dei legamenti del pene e ricostruzione di questi per conferire maggiore lunghezza al fallo;
  2. Iniezione di silicone come avviene già per altre zone del corpo;
  3. Prelevamento di grasso da alcuni punti del pene per iniettalo in altre aree ben precise;

 

Per quanto concerne il secondo tipo di intervento, che potrebbe ricordare per un certo verso quello del seno, in realtà la riuscita è molto bassa. Grazie ai dati pubblicati dal Centro di Andrologia St. Peter di Londra, è stato evidenziato da alcuni urologi che su 42 uomini che si sono sottoposti a questo tipo di operazione, solo il 35% ha ottenuto un risultato impeccabile. La percentuale aumenta, seppur di poco, in quei soggetti che hanno deciso di affiancare all’operazione anche degli esercizi per l’allungamento del membro maschile.

 

Quanto durano i risultati ottenuti con l’operazione?

Circa questa tematica bisogna sentire due opinioni differenti: difatti, se da una parte vi sono coloro che supportano la riuscita dell’intervento e la durata a lungo termine, dall’altra c’è chi ritiene che i risultati per quanto riguarda l’aumento della circonferenza del pene non sono soddisfacenti come si crede. Anche per quanto concerne l’allungamento del pene, sembra che i risultati non siano interessanti come invece si potrebbe pensare.

 

Inoltre, bisognerà tenere pure a mente che essendo un’operazione non consueta – che molti medici si rifiutano di effettuare – bisognerà selezionare attentamente lo specialista per essere davvero certi che l’operazione vada bene. Quindi, se desiderate sottoporvi a questo intervento chirurgico, ricordatevi dapprima di scegliere un professionista con almeno un po’ di esperienza in questo settore, anche se va detto che non si tratta certamente di un’operazione di mastoplastica additiva!

Commenti

commenti